Come coltivare i broccoli?

Come coltivare i broccoli

L’autunno è la stagione nella quale compaiono sulle tavole tutte le specie di broccoli più buone: il broccolo romano, quello di Creazzo, il broccolo calabrese e quello ramoso, ma è anche il momento in cui bisogna cominciare a preparare il terreno per la sua coltivazione primaverile; come?

 

Vediam  insieme come coltivare i broccoli

Preparare il terreno per coltivare i broccoli

Sia che tu decida di coltivare i broccoli in piena terra oppure in vaso, dovrai cominciare a preparare il terreno un po’ di mesi prima rispetto alla messa a dimora: ottobre e novembre sono proprio i mesi giusti per farlo!

Prepara il terreno vangando di almeno 40-50 cm in profondità e concimando con del compost naturale, puoi leggere come prepararlo nella nostra guida e utilizzare Fito Biocompost per aiutarti, o con del letame. Quando avrai fatto e concimato il primo solco puoi ricoprirlo con del terriccio e lasciarlo riposare fino a gennaio. Ripeti l’operazione e lascia riposare fino a primavera.

Come coltivare broccoli orto

Come coltivare i broccoli: la semina

I broccoli si seminano soprattutto nei mesi primaverili, quando non c’è più pericolo di gelate notturne. Crea diversi buchi, l’uno distanziato dall’altro di circa 40 cm, e interra i semi, coprendoli con un po’ di terra e innaffiando. Dopo circa trenta giorni potrai veder spuntare delle piantine di circa 12-15 cm da trapiantare in terreno più grande seguendo lo stesso meccanismo.  Una volta che avrai messo le piante a dimora, ricomponi il terreno attorno alla buca prodotta e pressala con le mani.

Come coltivare i broccoli: concimazione e innaffiatura

Tutto il periodo che precede la raccolta dovrà essere basato sulla concimazione e sull’innaffiatura. Se avrai già concimato bene il terreno nel periodo invernale allora dovrai preoccuparti molto poco di fertilizzare nuovamente.

L’innaffiatura dipenderà molto da quando le piante iniziare anno la loro produzione, solitamente nei mesi estivi potrà essere necessario innaffiare anche quotidianamente, ma sempre facendo attenzione a non creare dei ristagni d’acqua che potrebbero portare malattie, parassiti e marcescenze delle radici. Ricordati di innaffiare nelle ore serali.

Quando si raccolgono i broccoli?

Una volta piantato il broccolo, dovrai aspettare circa dai due ai quattro mesi, in base alla varietà. Di solito il raccolto più grande è nei mesi autunnali per poi proseguire con le varietà tardive fino a marzo. Ricorda di raccogliere gradualmente i broccoli, partendo prima da quelli più grandi e tagliando in modo netto e obliquo il broccolo stesso.  Ricordati inoltre che dopo la prima raccolta le singole piante continuano a produrre frutti.

Romanesco broccoli come coltivare broccoli

Allora, ti è venuta voglia di coltivare i broccoli?

 

Tag:, , , , , , , , , ,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 share