Coltivare spinaci: come fare in 6 semplici consigli

Coltivare gli spinaci

Pianta facile da coltivare sia in piena terra che in vaso, gli spinaci sono un ortaggio che cresce rapidamente, anche in periodi meno fruttiferi, come l’autunno inoltrato.

Data la loro semplicità di coltivazione, e decisamente la loro grande adattabilità, la nostra guida su come coltivare gli spinaci può essere davvero sintetica e suddivisa per punti cruciali.

Come seminare gli spinaci: terreno, clima e posizione.

  • Terreno

Gli spinaci non hanno particolari esigenze per quel che riguarda il terreno, se non che preferiscono quelli con Ph sopra al 6.5. Lavora la terra in modo che l’acqua venga ben drenata e non si formino residui stagnanti, e sfrutta piuttosto la fertilità residua delle precedenti consociazioni dell’orto (che puoi vedere in questo articolo). Se hai possibilità di scelta prediligi le zone a mezz’ombra piuttosto che quelle assolate, sicuramente i luoghi preferiti da questo ortaggio.

  • Clima e periodo di semina

Coltivare gli spinaci è semplice anche perché si possono coltivare tutto l’anno. Meglio scegliere la primavera e l’autunno come periodo di semina, perché ama i climi freschi piuttosto che quelli caldi, per questo motivo è meglio seminare gli spinaci a marzo, aprile e settembre.

  • Impianto

In file distanti circa 40cm tra loro poni le piante di spinaci a 15cm l’una dall’altra a 1cm di profondità. Visto che i semi sono molto piccoli, noi ti consigliamo però di seminare gli spinaci a 5cm l’uno dall’altro e di diradare una pianta su tre una volta spuntate.

Come coltivare gli spinaci

Coltivare gli spinaci: alcune cose che devi sapere

  • Pericoli

Se ti preoccuperai di interrare gli spinaci in un terreno ben drenante, le possibilità che gli spinaci si ammalino sono pressoché nulle! Nel caso in cui incorra in malattie funginee o nel crittograme ti consigliamo di usare il Prodotto Fito Afidi Stop e il prodotto Fito Crittogame Stop, perfetti anche per un orto biologico.

  •  Raccolta

Degli spinaci si mangiano tutte le foglie a qualsiasi grado di maturazione. Puoi prepararle cotte, fritte, farci un pesto, in padella, crude in insalata o in tantissimi altri modi, basta solo ingegnarsi in cucina!

Se desideri una produzione continua di spinaci taglia le foglie più grandi che crescono ai lati del cespo, lasciando solo la parte centrale. Se invece desideri tagliare l’intero cespo, ti consigliamo di farlo con un taglio un po’ più alto; in questo modo lascerai alla pianta la possibilità di ricacciare e produrre ancora.

  •  Varietà

Cultivar primaverile oppure autunnale, le specie di spinaci secondo noi migliori sono:

  • Spinacio Matador: grandi foglie e di un verde smeraldo. Si può coltivare sia in primavera che in inverno
  • Spinacio Butterfly: semina autunnale perché è resiste al freddo ha una fioritura tardiva.
  • Spinacio Verdil: coltivazione invernale, resiste al freddo ed ha una crescita veloce
  • Spinacio gigante d’inverno: come dice il nome si semina a ottobre e si raccoglie in inverno. Ha grandi foglie carnose

Coltivazione degli spinaci

Tag:, , , , ,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 shares