Il codice Historia Plantarum: fitoterapia e bizzarrie dal 1300

Il codice “Historia Plantarum” è una straordinaria enciclopedia di scienze naturali della fine del Trecento, contenente più di cinquecento illustrazioni di piante (e animali) e altrettanti suggerimenti per l’uso terapeutico.

Alcuni sono veramente bizzarri, altri pericolosi e repellenti, altri ancora corrispondono alle odierne conoscenze della fitoterapia. Comunque curiosi e interessanti, letti oggi.

Ecco alcuni esempi.

“Il succo dell’edera nera ricavato dalle sue sommità se viene bevuto conturba la mente degli uomini”

 

“Il seme della canapa è noto a tutti per l’utilità dell’uso: giova contro il morso degli animali velenosi, mitiga il dolore nell’orecchio, giova contro l’infreddatura del petto, elimina i vermi lombricoidi presenti nel corpo”
“Le foglie del caprifoglio, fresche o essiccate all’ombra, cicatrizzano e consolidano tutte le ferite recenti, vecchie e spesso antiche in modo mirabile. Questo è stato sperimentato da molti”

 

Tag:,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

52 shares