rewrite ^/sitemap(-+([a-zA-Z0-9_-]+))?\.xml$ "/index.php?xml_sitemap=params=$2" last; rewrite ^/sitemap(-+([a-zA-Z0-9_-]+))?\.xml\.gz$ "/index.php?xml_sitemap=params=$2;zip=true" last; rewrite ^/sitemap(-+([a-zA-Z0-9_-]+))?\.html$ "/index.php?xml_sitemap=params=$2;html=true" last; rewrite ^/sitemap(-+([a-zA-Z0-9_-]+))?\.html.gz$ "/index.php?xml_sitemap=params=$2;html=true;zip=true" last;

Le 15 piante da interno super-resistenti! Terza parte

Bentornato!

Sei arrivato fino a questo punto, vuol dire che sei davvero intenzionato a far vivere le tue piante da interno! Pronto a vedere le ultime 5 in classifica? Quindi: “Bando alle ciancie! Ecco l’ultima parte delle piante resilienti: riempite le vostre case di verde e di vita vegetale!”

 

11. Filodendro

Perché lo vuoi?

Questa è una pianta casalinga che ama farsi strada tra le mensole o verso terra. Le foglie, a forma di cuore e di un bel verde scuro brillante, crescono velocemente, piene di forza.

Come prendersi cura

L’impianto a cui appoggiarla può essere davvero semplice. Prospera in una vasta gamma di condizioni di illuminazione, preferendo la luce indiretta e una temperatura media. Lasciate che la superficie del terreno si asciughi tra un’annaffiatura e l’altra, ma non troppo.

12. Peperomia

Perché lo vuoi?

Ve ne sono molte varietà, solitamente a foglia lucida, talvolta colorata-ondulata. Popolare, attraente, facile da gestire.

Come prendersi cura

Le peperomie amano la luce medio-bassa e un terreno asciutto.

 

13. Shamrock

Perché lo vuoi?

Questa pianta sbarazzina ha foglie verde brillante che sembrano quadrifogli, e fiori bianchi su steli alti.

Come prendersi cura.

Ama la casa piena di luce, ma indiretta o filtrata. Lasciare che il terreno si asciughi e irrigare circa una volta a settimana.

 

14. Ficus Lyrata

Perché lo vuoi?

Ha grandi foglie verde scuro che ricordano la sagoma di una lira – da qui il nome.

Come prendersi cura.

Ama temperature e luce medie e l’esposizione normale. La superficie del terreno deve asciugarsi. Se inizia a sembrare un po’ pallida, prova a spostarla in un punto meno luminoso.

 

15. Areca

Perché lo vuoi?

Questa palma da interni fa un bellissimo effetto, specialmente se stai sognando climi tropicali… Può crescere fino a circa due metri, ma un vaso piccolo la conserverà più bassa.

Come prendersi cura

Sta bene in luce indiretta. Mantenere il terreno un po’ asciutto, annaffiare solo a settimane alterne.

 

Scopri tutta la classifica!

le 15 piante da interno super resistenti-seconda parte

 

Fonte: Ivillage

Tag:, ,

Related Posts

Previous Post Next Post

Comments

    • Sara
    • 7 Febbraio 2018
    Rispondi

    Questo articolo è stupendo. Utilissimo. Io amo le piante di appartamento però non riesco a capire dove devo metterle, perché anche quelle grasse tendono ad avere le foglie carnose un po’ giallognole e sul chiaro. Non so mai se devo metterle al caldo al freddo alla luce semi luce… stupendo. Dovresti fare un’applicazione con queste cose, la scaricherai subito con tutte le piante e con le varie indicazioni. Bellissimo articolo. Brava brava brava

      • redazione
      • 9 Febbraio 2018
      Rispondi

      Buongiorno Sara, la ringraziamo molto per le sue belle parole.
      Le piante grasse preferiscono la luce solare diretta, la foglie gialle potrebbero dipendere invece da altri fattori come: troppa acqua, troppe vitamine ecc. Può leggere questi due articoli e vedere quale è il caso che più si avvicina al suo.
      Se non risolve ci ricontatti pure!

      http://www.thegreenrevolution.it/perche-le-foglie-della-mia-pianta-diventano-gialle-i-fattori-nutritivi/

      http://www.thegreenrevolution.it/perche-le-foglie-della-mia-pianta-diventano-gialle-i-fattori-ambientali/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function curl_init() in /var/www/greenrevolution/wp-content/themes/the-essence/inc/functions.php:313 Stack trace: #0 /var/www/greenrevolution/wp-content/themes/the-essence/template-parts/mobile-share.php(5): the_essence_get_social_count() #1 /var/www/greenrevolution/wp-includes/template.php(690): require('/var/www/greenr...') #2 /var/www/greenrevolution/wp-includes/template.php(647): load_template('/var/www/greenr...', false) #3 /var/www/greenrevolution/wp-includes/general-template.php(155): locate_template(Array, true, false) #4 /var/www/greenrevolution/wp-content/themes/the-essence/footer.php(19): get_template_part('template-parts/...') #5 /var/www/greenrevolution/wp-includes/template.php(688): require_once('/var/www/greenr...') #6 /var/www/greenrevolution/wp-includes/template.php(647): load_template('/var/www/greenr...', true) #7 /var/www/greenrevolution/wp-includes/general-template.php(76): locate_template(Array, true) #8 /var/www/greenrevolution/wp-content/themes/the-ess in /var/www/greenrevolution/wp-content/themes/the-essence/inc/functions.php on line 313