Meravigliosi giardini: il Real Alcázar di Siviglia

Le dominazioni islamiche, che hanno interessato l’Europa fra il settimo e il quindicesimo secolo, hanno lasciato nel nostro continente un patrimonio artistico e culturale dal valore inestimabile. Una ricchezza tale da influenzare non solo i conquistatori, ma anche i conquistati, tanto da portare questi ultimi a sviluppare e diffondere nel territorio uno stile artistico arabeggiante: il mudéjar.

Fra le fantastiche opere realizzate in questo stile nella penisola iberica possiamo menzionare diversi suggestivi giardini, realizzati ispirandosi al gusto estetico islamico e all’attenzione verso l’armonia geometrica musulmana.

I più noti fra questi giardini sono quelli che circondano una delle regge più antiche al mondo: il Real Alcázar di Siviglia. Si tratta di un “puzzle” di palazzi e giardini, dall’VIII secolo (quando il palazzo si chiamava Al-Muwarak – il Benedetto) in costante rinnovamento.

Passeggiando lungo i giardini dell’Alcázar possiamo notare elementi ornamentali arabeschi, rinascimentali e moderni. I giardini, la cui rigogliosità è agevolata dal clima favorevole andaluso, sono disposti in terrazze rettangolari, colorate prevalentemente da una vegetazione di un verde vivido, da alberi di arancio e da palme. La moltitudine di vasche e fontane sapientemente distribuita nei giardini rende l’aria particolarmente fresca, caratterizzando l’Alcázar come un luogo ideale per rilassarsi.

Il complesso si divide in tredici giardini. Il più alto di essi, dedicato al Dio Mercurio, è costituito da una grande vasca sovrastata da una statua della divinità classica. Alle spalle della vasca si estende la Galleria del Grottesco: una parete realizzata con pietre che simulano rocce marine, e sulle quali sono dipinti animali e figure esotiche.

 

Di fronte alla vasca vi è una scala che conduce al resto dei giardini. Il primo in cui ci imbattiamo è quello della Danza, caratterizzato dai grandi archi di vegetazione che conducono al resto dell’ Alcázar. Questo giardino conduce, fra l’altro, ai suggestivi Bagni della Signora Maria di Padilla.

Molto affascinante il Giardino di Vega – Inclan, diviso in 20 aree separate da fontane e vialetti, per la realizzazione dei quali si è fatto ricorso, in maniera straordinariamente armoniosa, allo stile arabo e a quello rinascimentale.

 

Lo scopo è quello di creare una rappresentazione terrena del paradiso. Con la realizzazione del Real Alcázar i Re spagnoli sono riusciti a imitare talmente bene l’arte del giardinaggio musulmana da avvicinarsi molto al sublime. Per questo motivo, a nostro avviso, un viaggio nel sud della Spagna non può non contemplare una tappa in questa bellissima reggia.

Real Alcázar de Sevilla

Patio de Banderas, s/n. 41004 – Siviglia

Telefono: (+34) 954 50 23 24

www.alcazarsevilla.org

 

Apertura: ottobre-marzo ore 9.30 – 17.00; aprile-settembre ore 9.30 – 19.00

Ingresso: 8.75€

Ingresso per studenti (17 – 25 anni) e pensionati: 2€

Ingresso per disabili, residenti a Siviglia e minori di 16 anni: libero

Tag:,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

23 shares