Porta il profumo del Natale a casa tua con ingredienti naturali!

arance di natale

Il Natale è ormai alle porte, e con lui si avvicinano anche i pomeriggi passati in casa ad addobbare gli ambienti per rievocare con accessori di design a tema le atmosfere tipiche delle festività.

Ma a Natale non solo l’occhio vuole la sua parte! Per questo vi proponiamo un paio di idee per spargere per la vostra casa gli odori e le fragranze che, al primo respiro, portano alla nostra mente il calore e il senso di quiete del periodo natalizio.

Per prepararli basterà utilizzare dei prodotti al 100% naturali: arance, chiodi di garofano, stelle d’anice e stecche di cannella.

 

Iniziamo con le arance ai chiodi di garofano. Per prepararle basta sciacquare un arancio, asciugarlo completamente con un panno, forarne la scorza con uno spillo (scegliete con cura dove praticare i fori, per realizzare le decorazioni che meglio si adattano ai vostri gusti) e inserire nei piccoli buchi i chiodi di garofano.

In questo modo le arance, poste su un centro tavola, spargeranno un profumo tipicamente natalizio per tutta la sala.

Se volete dare un ulteriore sentore di dolcezza alla composizione potete strofinare il tutto su della cannella in polvere, e lasciare l’arancia a riposare in un sacchetto di carta per circa tre settimane.

 

Un’altra composizione che può contribuire a portare l’atmosfera natalizia a casa vostra consiste nel tagliare delle piccole fette di arancia e essiccarle, mettendole nel forno a circa 100° e girandole di tanto in tanto fino a quando entrambi i lati non appariranno disidratati.

A questo punto potrete inserire le fette d’arancia in un vaso o in un altro contenitore dal design ricercato assieme a delle stecche di cannella e, se volete rendere l’aroma ancora più particolare, delle stelle d’anice.

 

A questo punto non vi rimane altro che mettervi all’opera, portare il profumo del natale a casa vostra e invitare amici e parenti a respirarlo assieme a voi. Magari davanti a un Vin Brulè caldo e… profumato!

Tag:, ,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares