Monstera cura e consigli utili per averla sempre Deliciosa!

Monstera deliciosa_come coltivarla

L’abbiamo vista negli appartamenti di tutti i nostri influencer di fiducia e l’abbiamo sempre desiderata, ecco perché oggi parliamo della maestosa Monstera Deliciosa, cura e consigli per renderla ancora più bella.

La Monstera, con le sue grandi foglie a forma di cuore forate, è una delle piante da interni più coltivate per il suo portamento, e la cura e le attenzioni da dedicarle sono letteralmente alla portata di tutti.

È una pianta perenne sempreverde originaria del Messico.
Il nome deriva dal latino Monstrum, “mostro”, a causa delle dimensioni che possono raggiungere le foglie e l’intera pianta, infatti, seguendo i nostri consigli riuscirai a farla crescere molto rapidamente ed è quindi perfetta per ricreare un angolo tropicale nel tuo salotto.

Come pianta ideale per gli interni, la Monstera è molto grande e decorativa, richiede uno spazio di almeno 2 metri quadri. La sua particolarità sono le sue foglie: grandi e molto frastagliate, tutte diverse tra loro, in particolar modo durante lo stadio giovanile sono cuoriformi e da adulte hanno il classico aspetto con margine intagliato e fori sparsi.

Dove posizionare la Monstera

La Monstera è una pianta che può essere posizionata all’interno dell’abitazione. Semplice da curare, preferisce una posizione luminosa, ma senza sole diretto; tollera la media luminosità e sopravvive anche in penombra. Ricordati che la temperatura perfetta è tra i 20° e i 25° e resiste al freddo fino a 10°C.

La Monstera è perfetta anche per arredare ambienti molto ampi, tieni in considerazione lo spazio che potrebbe occupare la pianta, perché cresce molto velocemente e non è raro raddoppi le dimensioni nel giro di un anno. Le particolari foglie ampie, di color verde scuro, e la maestosità della Monstera, la rendono ideale su uno sfondo chiaro e poco “arredato”, e si adatta perfettamente a qualsiasi stile di arredamento.

Come bagnare la Monstera?

Annaffia circa una volta a settimana nel periodo estivo e ogni 10-15giorni durante l’inverno, il substrato deve rimanere sempre umido. Fai attenzione a non annaffiarla troppo poiché come tutte le piante non ama i ristagni, soprattutto a causa delle radici carnose tipiche di questa splendida pianta. In piena estate ti consigliamo di vaporizzare acqua molto spesso sul fogliame, e nel caso fosse tenuta all’interno ricordati di pulire la polvere accumulata sulle foglie con un panno umido in aggiunta al nostro lucidante fogliare, che le renderà davvero scintillanti.

Come annaffiare Monstera, quanta acqua

Il terriccio per la Monstera Deliciosa

Visto che non ama i ristagni idrici, la Monstera preferisce un terriccio fresco e ben drenante.
Puoi sceglierne uno universale oppure uno specifico per piante verdi, ricordati che il mese ideale per il rinvaso annuale è aprile. Ti sarà sufficiente cambiare di volta in volta il vaso, fino a un diametro massimo di 30cm e sostituire solo lo strato superficiale di terreno. 

Le malattie della Monstera

Fortunatamente la Monstera non è facile preda dei parassiti. Tra quelli più frequenti segnaliamo gli afidi o i pidocchi delle piante che possono essere debellati con i prodotti Fito Protezione Totale, oppure Bio Fito Afidi Stop, se preferisci un prodotto biologico. Un’altra malattia diffusa è il marciume radicale che si sviluppa quando la pianta riceve troppa acqua. Puoi capire che la Monstera sta ricevendo troppa acqua perché comincia a far ingiallire le foglie, quindi, in questi casi sospendi le irrigazioni e fai drenare bene il terreno, potresti così riuscire a salvare la tua pianta.  

Leggi anche: Come riconoscere le malattie delle piante dalle foglie?

Hai qualche curiosità o vuoi semplicemente mostrarci la tua splendida Monstera? Scivici nei commenti!

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *