Fate un giardino di cactus!

Con l’aiuto dei vostri bambini potete giocare a costruire un piccolo giardino di cactus per interni: la varietà di forme e colori li rende divertenti da accostare e collezionare. E poi sono così facili da mantenere in vita!

Questo “esercizio” può diventare un vero e proprio gioco: raccontate dei deserti dai quali provengono queste piante, del clima diverso, di paesaggi lontani…

 

Tempo di lavorazione: un’ora.

Di cosa avete bisogno:

– una ciotola di plastica o una pentola capiente, non troppo profonda

– cocci rotti

– ciottoli, sabbia grossa o ghiaia

– compost

– cactus e succulente

 

1. Chiedete ai vostri figli di mettere alcuni cocci sul fondo della pentola o ciotola. Coprire con uno strato di ghiaia o sabbia grossa. Questo per dare alle piante il drenaggio di cui hanno bisogno.

 

2. Mescolate poi un po’ di sabbia con il compost, quindi riempite il contenitore.

 

3. Dite ai bambini di ordinare le piante, distinguendo quelle con aculei e spine, e quelle senza. Piantate prima quelle senza spine nella ciotola. Assicuratevi che vi sia abbastanza suolo attorno alle radici.

 

4. Ora è arrivato il momento dei fichi d’India! I bambini devono raccoglierli avvolgendogli attorno un foglio di giornale, in modo da non pungersi. Piantate tutto insieme.

 

5. Mettete i sassolini negli spazi tra le piante, quindi utilizzate sabbia e ghiaia per coprire il terreno ancora visibile.

 

6. Annaffiate delicatamente e poco.

 

7. Ora mettete il nuovo giardino su un davanzale e aspettate che si inizi a crescere…

 

8. Il vostro mini-giardino avrà bisogno di essere annaffiato solo quando il terreno è asciutto. Queste piante provengono da luoghi in cui l’acqua è estremamente rara!

 

9. Il drenaggio è di somma importanza per queste piante. Mescolate due parti di terriccio con una sabbia grossa parte o graniglia.

 

Suggerimenti e consigli

 

Divertitevi a scegliere le piante con i vostri bambini nella sezione ‘piante grasse’ nel vivaio locale. Fate attenzione con le spine e aculei, alcuni sono estremamente affilati! Altri sono pericolosi perché entrano nella pelle come una scheggia, ma non sono visibili, il che ne rende difficile la rimozione.

Talvolta queste piante fanno anche dei bei fiori.

Tag:, , , ,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

4 shares