AIDO di Pesaro Urbino invita a donare una nuova vita

AIDO donazione e trapianti

dona1La natura offre interessanti spunti per riutilizzare oggetti che, solitamente, getteremmo via. Da qualche anno la sezione provinciale dell’Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule (AIDO) di Pesaro e Urbino comunica l’importanza della donazione degli organi trattando metaforicamente proprio il tema del riuso.

L’idea è nata grazie ad alcuni studenti del corso in Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni dell’Università “Carlo Bo” di Urbino, che sono stati più volte coinvolti dall’Associazione con dei concorsi di creatività.

Fra le attività organizzate da AIDO ve ne sono molte che suggeriscono l’impiego di piante e fiori per donare una nuova vita a oggetti in disuso. A Pesaro si è cominciato a utilizzare questa metafora con la campagna “dona una nuova vita”, realizzata nel 2010 per promuovere la donazione di organi attraverso un video e del materiale stampato:

Nel 2012, in occasione della settimana nazionale della donazione, si è continuato a lavorare su questa metafora con l’allestimento di un punto informativo attraverso l’impiego, in chiave green, di materiali di riciclo:

 

 

ridona

Interessante anche il concorso “dona, (ri)dona, condividi” organizzato dalla sede provinciale di AIDO a cavallo fra il 2012 e il 2013. Gli organizzatori hanno invitato gli utenti di Facebook a condividere dei propri lavori di riuso creativo sulla pagina dell’Associazione. I più votati sono stati giudicati da una giuria e in questi giorni saranno comunicati i vincitori dell’iPad e dei buoni spesa messi in palio.

 

 

Diversi concorrenti hanno usato piante e fiori per le proprie creazioni. Vediamone alcuni esempi:

ridona2In questo caso sono stati utilizzati secchi di plastica, palette da giardinaggio, tubi inutilizzati, una fascia di gomma, della carta, delle molle di gomma, dei bulloni e dell’alluminio per realizzare dei simpatici maialini da giardino.

 

ridona3Gli organizzatori del concorso per promuovere l’iniziativa hanno utilizzato questo fanale di bicicletta come vaso per una pianta grassa.

 

ridona4Giorgia Ghione ha proposto la realizzazione di micromondi attraverso l’impiego di vecchi barattoli per marmellate, un bicchiere spaiato, formiche e funghi realizzati in fimo, terra e muschio.

Cercate ispirazione in questi lavori e non dimenticate che basta poco per donare una nuova vita.

Pagina Facebook di AIDO Pesaro e Urbino

 

Tag:, , ,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 share