Meadow garden, trasforma il tuo giardino in una prateria! (prima parte)

Meadow garden, prateria in giardino

Se il tuo sogno, non appena guardi fuori dalla finestra, è quello di trovarti nelle distese erbose degli stati centro meridionali degli USA, circondata da cavalli selvaggi e vento nei capelli, probabilmente questo è l’articolo che fa per te. Natura allo stato brado e all’apparenza incolta: è questo lo stile meadow garden, una prateria in giardino che fonde lo stile europeo con il paesaggio aspro degli stati USA.

Non possiamo prometterti i cavalli, ma possiamo aiutarti a creare la tua home made prateria in casa; come?

Iniziamo!

(Per scoprire quali piante sono adatte per questo giardino, leggi la seconda parte dell’articolo)

 

 

Prateria in giardino. Il meadow garden pieno di colori

Perché fare il meadow garden?

Per prima cosa possiamo tirare un sospiro di sollievo: il meadow garden non solo è bello da vedere, ma è altamente sostenibile perché, se ben concepito è a impatto idrico zero. Questo vuol dire che è un tipo di giardino che non richiede annaffiature durante l’anno, mettendo in conto però che potremmo dire addio a qualche pianta e che potrebbero esserci dei periodi di secchezza. Inoltre, a differenza dei giardino tradizionale, la sua manutenzione è estremamente bassa; due falciature l’anno, oppure una grossa in inverno e il gioco è fatto.

Un altro bellissimo pregio di questo stile è che la prateria abbassa la temperatura del suolo, creando una varietà biologica in grado di attirare farfalle, uccelli e piccoli animaletti.

 

Da dove iniziare?

Le piante perfette per questo stile sono sicuramente le graminacee: si trovano già di natura nei grandi spazi aperti e aridi e hanno una forte tendenza a resistere alle avversità climatiche dovute sia al troppo caldo estivo che al troppo freddo invernale. La “steppa a graminacee” di solito in natura si sviluppa soprattutto dove ci sono falciature antropiche o incendi periodici; seppure non necessiti di grande manutenzione, quindi, è importante fare una o due falciature l’anno per evitare che ci sia una crescita vegetativa ingestibile.

 

Una prateria bellissima. Meadow garden

Oltre alle graminacee più classiche, ne esistono tantissime che hanno una fioritura a fine estate creando, con le luci del tramonto sempre più intense, uno spettacolo di colori davvero splendido. Di solito questo tipo di piante passa dal color verde della primavera al color paglia dei periodi autunnali. Per calibrare al meglio i giusti colori del giardino bisogna stare attenti a costruire una successione di fioriture ben organizzate in base alle differenti piante, alcune delle quali producono tonalità più fredde, altre invece tonalità più calde.

 

Abbiamo parlato di graminacee, ma le erbe da prateria sono davvero numerose. Infatti per creare i caratteristici cespugli di erba alta ricchi di fiori, si possono utilizzare anche le Restionacee, le Cyperaceae e le Juncaceae (tutte appartenenti alla famiglia delle Poales).

Un meadow garden è composto, quindi, da un mix tra tutte queste specie, creando tra loro il giusto equilibrio di colori e altezze; è perfetto per i grandi spazi aperti, situati in regioni a scarsa piovosità.

 

Nella seconda parte dell’articolo vedremo quali sono le piante che potrete acquistare per il vostro meadow garden. Siete curiosi? Seguiteci allora nel prossimo articolo!

 

Che prodotti usare: Biofito universale

 

Tag:, , , , ,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares