Opere in movimento al Parco d’Arte Vivente di Torino

Ingresso-PavUn Parco d’Arte Vivente… cosa significa? È un museo interattivo immerso nella natura. In cui il visitatore si trova in un ambiente significativo e sorprendentemente vivo. Non è un tipo di esposizione comune, neanche nell’ambito dell’arte contemporanea. Le opere coinvolte nelle mostre temporanee (spesso site specific) hanno una natura biologica che provoca inevitabilmente la riflessione: piante, fiori, microorganismi, installazioni partecipative, paesaggi in farsi o in disfarsi, un continuo work in progress ibrido sul divenire della vita.

L’obiettivo è la diffusione di conoscenza scientifica e la sensibilizzazione sul miracoloso equilibrio della biosfera, sostenendo il movimento della Bio Arte e la ricerca degli artisti che lavorano utilizzando la materia organica.

Il PAV ha inaugurato a Torino nel 2008 e si articola su un’ex area industriale urbana di 23.000 mq. Le opere permanenti sono tre: “Bioma”, del fondatore Piero Gilardi, “Trèfle” di Domique Gonzalez–Foerster e “Jardin” Mandala di Gills Clément.

Dal 25 gennaio al 28 aprile 2013 l’esposizione temporanea è “PIERO GILARDI_recent works 2008-2013”, a cura di Claudio Cravero, la raccolta delle opere dell’artista torinese realizzate dall’apertura del museo da lui ideato: l’occasione perfetta per conoscere  questo strano luogo di sperimentazione su un’arte viva come non mai, e i suoi inventori.

 

PAV / Parco Arte Vivente – Centro sperimentale d’arte contemporanea

Via Giordano Bruno 31 – 10134 Torino – t/f +39 011 3182235 – www.parcoartevivente.it

Tag:, , ,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 shares