Orto a novembre: il calendario dei lavori

I lavori nell'orto a novembre si focalizzano soprattutto sulla vangatura e sulla concimazione

Novembre è ufficialmente il mese in cui l’orto arriva al suo termine, il mese in cui, praticamente, tutte le colture estive e autunnali si esauriscono, e dove il freddo è ormai alle porte, così come la cura del giardino, la cura dell’orto deve essere finalizzata al riposo e alla preparazione.

 

A novembre quindi le semine sono particolarmente limitate; tra queste possiamo trovare: aglio, piselli, fave e ceci, che possono essere messi a dimora direttamente nel terreno.

 

Tra gli ortaggi ancora in coltivazione possiamo prolungare la stagione di alcune piante come: valerianella, insalate, rapanelli, o spinaci, in particolar modo se sono ancora piccole e non formate. Per aiutarle a crescere l’ideale è l’uso di serre fredde o coperture di tessuto non tessuto, ma andrà bene anche una buona pacciamatura. Possiamo rincalzare alcune colture ancora in orto come finocchi e cavoli.

I lavori nell'orto a novembre si focalizzano soprattutto sulla vangatura e sulla concimazione

 

Vista la stagione novembrina, umida e piovosa, non sarà necessario alcun tipo di irrigazione, a meno che novembre non goda di un clima inaspettatamente e inusualmente caldo.

Le piante da raccogliere saranno soprattutto le aromatiche come menta, salvia, prezzemolo e rosmarino

 

 

Visto che le operazioni colturali sono poche e sporadiche, l’ideale è occuparci della sistemazione e della preparazione del terreno per l’anno nuovo pronto ad arrivare.

Ripuliamo le aiuole dell’orto da tutte quelle piante che vedono in novembre il loro ciclo finale e procediamo alla vangatura.

La vangatura, in particolare, deve essere fatta senza rivoltare troppo il terreno. Basterà romperlo leggermente rendendolo ben drenante, per poi lavorarlo ancora dopo l’inverno.

Un’altra operazione che vale la pena fare è la concimazione con letame oppure con compost naturale, come il Biocompost Fito. Sarà sufficiente interrare leggermente uno strato di letame o compost e lasciare assorbire tutte le sostanze nutritive dal terreno. Ricordate, infatti che concimare in autunno è un’azione di importanza fondamentale.

 

Come abbiamo detto novembre è un mese tranquillo nell’orto, quindi terminati tutti questi lavori, possiamo cominciare a pensare a cosa coltivare l’anno prossimo scegliendo la nostra frutta e verdura preferita.

 

Tag:, , , , ,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 shares