Curare il giardino a novembre: ecco cosa fare

La cura del giardini invernale. Lavori in giardino a novembre,

È arrivato novembre, quello che possiamo definire il vero mese di preparazione alle temperature rigide invernali e lo spartiacque tra estate e inverno.

Anche in questo caso preparare il proprio giardino è l’unica arma vincente per superare incolumi dicembre, gennaio e febbraio, e rivivere già da marzo tutti i colori che la primavera ci vorrà regalare.

Cosa possiamo fare, allora, per curare il nostro giardino in vista dell’inverno?

Non perdetevi l’articolo dei lavori da fare nell’orto!

 

Lavorare il terreno e il prato

Per prima cosa preoccupiamoci di lavorare al meglio il terreno, preparandolo per la coltura di nuove piantagioni.

Operiamo sulla concimazione incorporando stallatico maturo, compost, concime o fertilizzanti biologici, come Biofito Universale, adatto a tutti i tipi di piante e terreni.

In seguito estirpiamo tutte le erbe infestanti rimaste e raccogliamo le foglie secche che potranno servirci per la pacciamatura o per la creazione di casette per gli insetti utili.

Ricordiamoci di falciare il prato per l’ultima volta fino a primavera, ed estirpiamo l’eventuale presenza di vermi e muschi che potrebbero danneggiarne il manto, aiutandoci anche con il Diserbante U46 Giarden.

 

Possiamo effettuare la potatura di arbusti sempreverdi come l’alloro, il lauroceraso e la fotinia, questo servirà a rinforzarli e a garantire una migliore fioritura primaverile.

Volete altri consigli sulla potatura delle piante? Ecco i sue articoli Come potare? Come potare il gelsomino, che possono fare al caso vostro.

 

Lavori in giardino a novembre, falciare il prato

Talee, moltiplicazioni e trapianti

In questo periodo possiamo preparare le talee di alberi e arbusti, moltiplicare i gigli attraverso la separazione dei bulbi e trapiantare le erbacee biennali. Possiamo interrare i gigli a una distanza di circa 15cm tra loro con l’apice rivolto verso l’alto.

Ricordiamoci di ritirare le dalie, ormai esaurite, in un ambiente riparato dalle intemperie e dal freddo e cominciamo a preparare le bordure per le semine successive, preferendo delle posizioni ben soleggiate e riparate dal vento.

 

Cosa posso piantare a novembre?

In questo periodo possiamo piantare i bulbi dei tulipani, gli arbusti a foglia caduca come l’ibisco, la magnolia, il cornus, oppure le rose rampicanti.

Se non è stato ancora fatto siamo ancora in tempo per piantare: crocus, margherite, giacinti, viole del pensiero, bocche di leone, piselli odorosi, anemoni, garofani, ranuncoli e papaveri autunnali.

 

La protezione delle piante

La protezione delle piante in questo periodo è fondamentale; acquistiamo o ritiriamo fuori teli in TNT e utilizziamo cortecce, foglie e paglia per pacciamare. Le piante meno resistenti al freddo possono essere spostate all’interno della propria abitazione, se possibile, oppure inserite in serre, anche fai da te. Alcune piante da proteggere sono: le rose natalizie, le camelie, le fucsie e le piante ancora giovani.

 

 

Altri prodotti che possono esserti utili:

Tag:, , , , ,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares