6 ERRORI COMUNI CHE SI FANNO IN GIARDINO [E COME RISOLVERLI]

5 errori comuni da fare in giardino e come rimediare

Fare giardinaggio e mantenere in ordine un bel giardino può dare tantissime soddisfazioni! Come è bello affacciarsi alla finestra e vedere piante in ordine, floride, rigogliose e sane? Se questo non è il tuo caso, e vedi che, nonostante tutta la cura che dai loro, continui a fare funerali su funerali alle tue piante, probabilmente stai commettendo uno dei 6 errori più comuni che la gente commette nel giardinaggio. Non preoccuparti, errare è umano, e all’inizio probabilmente anche i più grandi pollici verdi della storia hanno dovuto fare i conti con questi sbagli… Ecco perché siamo qui per darti una mano!

Ecco l’elenco dei 6 errori più comuni (e come evitarli) che si fanno nel giardinaggio.

COME SCEGLIERE LE PIANTE?

L’errore principale che si commette nel giardinaggio è quello di scegliere delle piante solo perché ci piacciono. Sbagliatissimo! È molto importante, infatti, ricordarsi che le piante non sono tutte uguali tra di loro, al contrario, esistono delle specie che sono differenti come il giorno con la notte. Il nostro consiglio, che ti aiuterà anche a non commettere gli errori che vedrai di seguito, è quello di informarti bene sulle piante che ti piacciono di più e verificare che possano adattarsi alla conformazione del tuo giardino. Prima di acquistarle dovrai chiederti: Riceveranno la luce giusta? Sono piante adatte al mio clima? Sono piante autoctone e quindi già abituate al luogo in cui vivo?

Preferire le piante tipiche del luogo in cui vivi è un’ottima soluzione per mantenere il giardino, o il balcone, in salute e con una manutenzione minima. 

QUALE SPAZIO, PER QUALI PIANTE?

Una volta che avrai scelto le piante più adatte al tuo giardino dovrai verificare lo spazio a disposizione.

Come dicevamo, ogni pianta ha le sue caratteristiche, e lo spazio di cui ha bisogno ogni specie non deve essere trascurato. Non ti capita mai di vedere grandi e maestosi alberi che sono invece piccoli arbusti con poche foglie? Ecco, questo succede perché la pianta non ha ricevuto tutto lo spazio di cui ha bisogno, pena una crescita sbagliata. Anche ammassare tante piante in uno spazio piccolo senza tener conto delle distanze di ciascuna è un errore comune che porta a poche fioriture, creazione di infestanti, malattie e molto altro.

errori comuni giardinaggio

LA DIFFERENZA TRA PIANTE DA OMBRA, MEZZ’OMBRA, PIENO SOLE

Un altro errore che si fa molto spesso è quello di non considerare l’esposizione e il bisogno di luce di ogni pianta. Tendenzialmente si crede che le piante abbiano bisogno di tanta luce, ma non è assolutamente così!

Possiamo dividere le piante in:

  • Piante da pieno sole e luce diretta. Queste sono piante che amano un’esposizione al Sud e una luce del sole diretta per almeno 6 ore al giorno.
  • Piante da mezz’ombra o luce non diretta. Sono piante che devono avere luce del sole, ma non diretta. Possono anche essere illuminate direttamente dai raggi solari purché accada nelle ore più fresche della giornata, come al mattino o al tramonto. L’ideale è posizionarle in luoghi che siano alla luce del sole, ma non nelle non nelle ore più calde, almeno 4 ore al giorno.
  • Piante da ombra. Sembrerà strano, ma ci sono piante che proprio il sole non lo amano e quindi vogliono starsene rintanate in una zona d’ombra senza ricevere luce. In alternativa puoi posizionarle in luoghi che ricevono massimo due ore di luce al giorno nelle ore più fresche.  

Dovrai tener conto delle condizioni di luce del tuo giardino durante tutto l’anno per far sì che le piante crescano al meglio.

sbagli in giardino e rimedi

IL TIPO DI TERRENO

Sappiamo bene che non è possibile cambiare il tipo di terreno presente in giardino, per questo è importante individuare delle piante adatte al sottosuolo che disponi. Esistono tanti tipi di terreno: secco, argilloso, ricco di elementi nutritivi, ricco di ferro o azoto, e così via. Puoi in parte aiutarti con prodotti appositi per il giardinaggio, ma ovviamente la selezione della pianta più adatta farà già buona parte del lavoro per non commettere questo errore comune.

QUANDO INNAFFIARE LE PIANTE?

Così come per l’esposizione, esiste la falsa credenza che le piante debbano essere innaffiate con tanta acqua. Niente di più sbagliato! Un errore che si commette spesso è proprio quello di esagerare con le irrigazioni, non tenendo conto che esistono piante che non amano per nulla l’acqua, ad esempio le succulente, e piante che invece devono esserne immerse completamente, come ad esempio le ninfee. Ecco perché conoscere le proprie piante è fondamentale, eviterai di far marcire le radici con un’innaffiatura abbondante, o, al contrario, eviterai una carenza d’acqua per quelle che ne hanno più bisogno

ORGANIZZARSI!

Ultimo errore comune, ma non certo per importanza è l’organizzazione. Dovrai imparare a conoscere i ritmi delle tue piante, segnarti quando devono essere innaffiate, fertilizzate o potate, quali sono i tempi necessari per la cura e i costi da affrontare.

Scrivere su un diario tutte queste informazioni può essere un ottimo punto d’inizio, non preoccuparti, poi diventerà automatico, per organizzare un’ottima gestione e manutenzione del giardino, ma anche per risparmiare soldi e tempo.

HAI ALTRI ERRORI COMUNI CHE VUOI SEGNALARCI?

Tags: errori, errori giardino, giardinaggio, giardino, piante

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *