Come coltivare l’Anguria? Una guida completa!

L’anguria è un frutto dell’orto di origine africana che simboleggia l’arrivo dell’estate e delle calde giornate. Conosciuta anche con il nome di “cocomero” rientra sicuramente tra i frutti più succulenti e amati durante questa splendida stagione.

Devi sapere che esistono 50 varietà di Anguria, ed ognuna si presenta con caratteristiche di peso, dimensione e colore diverso! – Alcuni esemplari arrivano a pesare fino a 32 kg! –

In generale è molto semplice coltivare l’Anguria, ma per assicurarsi un buon raccolto e permettere alla pianta di crescere in modo ottimale è necessario rispettare alcune indicazioni relative al terreno, al clima, all’annaffiatura ed al raccolto!

Scopriamo quali sono i giusti passaggi per coltivare l’Anguria nel proprio orto!

Il terreno perfetto per l’Anguria

Prima di seminare è necessario preparare al meglio il tuo terreno. Innanzitutto, rimuovi eventuali erbacce infestanti ed effettua una vangatura di 30 centimetri; per coltivare la tua pianta di Anguria scegli un terreno drenante, ricco e non arido.

Per assicurare che il terreno abbia tutti i nutrimenti necessari, puoi utilizzare un buon concime liquido, come il nostro “FITO – UNICO” in grado di apportare tutti gli elementi essenziali per la crescita della tua pianta!

Come e Quando seminare l’Anguria

Il periodo migliore per la semina dell’Anguria è la primavera, quando si è sicuri di non dover affrontare drastici cali di temperatura.

Quando il terreno è pronto posiziona 4 semi a 3 centimetri di profondità e fai in modo che ogni gruppo di semi sia distanziato almeno ad un metro di distanza l’uno dall’altro, in quanto l’anguria ha bisogno di molto spazio e assorbe molte sostanze!

TI consigliamo inoltre di effettuare una pacciamatura poiché, oltre a trattenere il calore, salvaguarderà il frutto da eventuali parassiti e dal marciume del terreno.

Il clima perfetto per l’Anguria

Essendo un frutto di origine africana l’Anguria è abituata ai climi caldi. Il seme cresce con una temperatura superiore ai 24 gradi, ma per crescere bene richiede una temperatura di 30 gradi; Se il clima è un po’ rigido puoi rimediare costruendo un tunnel con teli neri per attrarre maggiormente calore. Fai molta attenzione perché se le temperature dovessero scendere rapidamente al di sotto dei 15 gradi il raccolto potrebbe essere compromesso!

Quante volte annaffiare la pianta di Anguria?

Le radici dell’Anguria non vanno tanto in profondità e per questo motivo ti consigliamo di annaffiare, o irrigare frequentemente la pianta, aumentando d’intensità durante la fase di crescita. Al contrario, poco prima della raccolta puoi sospendere l’irrigazione per non annacquare il gusto del cocomero!

La raccolta delle Angurie

Capire quando sia giunto il momento perfetto per raccogliere l’anguria è difficile ed è necessario prestare attenzione ad alcuni dettagli. Un segnale visivo indicativo di una corretta maturazione è la buccia che da rugosa diventa liscia e lucente!

Se possiedi un buon orecchio ti consiglio di battere qualche colpo col dito sul cocomero – come se stessi bussando – e se il suono che senti è “cupo” allora puoi proseguire con la raccolta!

Lascia un commento se ti è piaciuto l’articolo o se hai una domanda specifica, intanto…Buon raccolto!

Tags: Anguria, angurie, Cocomero, coltivare, come coltivare anguria

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *