L’Hercole di Torino a passeggio fra i giardini della Reggia di Venaria e Villa Capriglio

La reggia di venaria e villa capriglio

La Reggia di Venaria Reale è uno splendido emblema della sfarzosità regale del XVII e del XVIII secolo. Costruita da Re Carlo Emanuele II come dimora per gli svaghi e per la caccia, la Reggia, con i suoi meravigliosi giardini, dei quali vi abbiamo parlato in questo post, è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, e dal 2006 sfoggia un aspetto rinnovato, frutto di un prezioso restauro.

phoca_thumb_l_ercole_veduta-delle-scale-delle-grotte-e-della-fontana

Da oggi ci sarà un nuovo elemento a rendere affascinante la visita di questi giardini: la monumentale scultura dell’Hercole Colosso. Si tratta di una statua di tre tonnellate, alta tre metri e ventitre centimetri e realizzata nel 1670 da Bernardo Falconi è stato collocato nella Reggia, a sovrastare una sontuosa fontana, fino al 1700, quando per un rinnovato gusto estetico i reali decisero di smantellare i più sfarzosi ornamenti dei giardini.

La statua venne trasferita, nel 1750, a Villa Capriglio, dove fu esposta per molti anni.

phoca_thumb_l_ercole_alla_reggia_6167

Adesso, dopo un viaggio lungo oltre due secoli, l’Hercole Colosso è tornato a casa. Al momento è esposto di fronte alla Galleria di Diana, ma il progetto della Consulta per la Valorizzazione dei Beni Artistici e Culturali di Torino prevede entro il 2017 una sua collocazione sulla fontana che in origine ospitava la statua.

Un motivo in più per visitare uno dei più affascinanti giardini del Piemonte.

 

Fonte delle foto: www.lavenaria.it

Tag:,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares