Grasse: la capitale del profumo dei fiori

Campo di lavanda

La città di Grasse è la capitale del profumo dei fiori a livello mondiale.
Questa piccola cittadina della Provenza, che conta poco più di 50mila abitanti, è famosa proprio per la produzione di profumo: circondata da campi di fiori e lavanda, è proprio qui che le più importanti maison di profumi hanno le loro produzioni, ed è qui che avviene la magia dei più importanti nasi profumieri del mondo.

Grasse Bottiglie di ingredienti per profumo

Cosa visitare a Grasse

Grasse si trova nella Costa Azzurra, a pochi chilometri dalle più rinomate città costiere come Nizza, Cannes o Antibes; in una giornata è possibile visitare anche gli antichi borghi medievali di Vence e Saint-Paul-De-Vence, situati sempre nelle vicinanze, i quali offrono un panorama mozzafiato e squarci di storia incredibili.

Andando a Grasse non si può non visitare alcune delle più antiche profumerie, importanti fabbriche, ma è meglio dire musei, della città come Fragonard, Galimard e Molinard. In questi luoghi potrai scoprire tutti i passaggi della produzione del profumo, dall’estrazione alla distillazione fino alla creazione della tua propria essenza personale.

Grazie al clima mite proveniente dal mare, Grasse si può visitare in ogni periodo dell’anno, ma. ovviamente, le stagioni migliori che ti consigliamo sono l’estate e soprattutto la primavera. La cittadina francese è inoltre facilmente raggiungibile in autobus o in treno dalle principali città costiere.

Sede della profumeria Fragonard e del suo museo a Grasse
.


Perché Grasse è diventata così famosa nella produzione di profumi?

Certamente la sua posizione geografica e climatica consente la coltivazione di fiori e piante particolarmente profumate: violette, gelsomini, rose e tantissime altre varietà, fino alla famosissima lavanda che popola i campi provenzali.

A maggio, per esempio, potrai ammirare la fioritura unica fella famosa Rosa di Maggio, il cui profumo è al tempo stesso inebriante ed effimero: dura solo qualche ora e poi sparisce. Per catturare quest’odore così volatile, la Rosa di Maggio è raccolta di mattino presto, appena sbocciata, quindi distillata subito nel pomeriggio.

Impossibile da riprodurre artificialmente, i più grandi creatori di profumi ne prenotano il prezioso odore prima ancora della raccolta. Altrettanto emblematico è il gelsomino, a cui si deve uno dei profumi più iconici del mondo: il N°5 di Chanel. A lui è destinata quasi la totalità della produzione della regione.

Un campo di lavanda e il suo avvolgente profumo

Tags: fiori, grasse, meravigliosi giardini, profumo

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *