Sprout: la matita che diventa una pianta

Le matite sono come delle bacchette magiche. Con loro possiamo dare forma ai pensieri e fare nascere progetti, capolavori e … piante!

 

Avete capito bene: è possibile far crescere delle piante attraverso le matite!

Vi state chiedendo come? Grazie alla geniale intuizione del team di democratech.

 

Questo gruppo di designer ha pensato di realizzare (nei locali del MIT di Cambridge – Massachusetts) delle innovative matite che ospitano un seme al proprio interno. Quando queste sono state temperate talmente tanto da non essere più utilizzabili, possono essere piantate in un piccolo vaso.

 

Queste matite (il cui nome è Sprout, che in inglese significa germoglio) sono totalmente Made in USA, ma vengono spedite in tutta Europa.

progetto sprout

Al momento le matite di Sprout ospitano i semi delle seguenti piante:

 

Coriandolo, melanzana, nontiscordardimé, pepe verde, basilico, pomodoro ciliegino, pomodoro, menta, ipomea violacea, calendula, prezzemolo, ravanello, rosmarino, salvia, timo, jalapeño (una qualità di peperoncino messicana) e aneto (finocchio bastardo).

 

L’idea del team statunitense è stata lanciata attraverso la piattaforma di crowdfunding Kickstarter, sulla quale democratech è riuscita a raccogliere 37.715 $, superando di molto l’obiettivo iniziale di 25.000 $.

 

 

Sprout è stata inoltre nominata Miglior Prodotto Eco-Friendly del 2013 dalla Global Procurement Promotional Organization – IGC.

 

Secondo noi è un’idea geniale di riuso creativo! Crediamo possa dare un buon impulso alla green revolution!

Tag:, ,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares