rewrite ^/sitemap(-+([a-zA-Z0-9_-]+))?\.xml$ "/index.php?xml_sitemap=params=$2" last; rewrite ^/sitemap(-+([a-zA-Z0-9_-]+))?\.xml\.gz$ "/index.php?xml_sitemap=params=$2;zip=true" last; rewrite ^/sitemap(-+([a-zA-Z0-9_-]+))?\.html$ "/index.php?xml_sitemap=params=$2;html=true" last; rewrite ^/sitemap(-+([a-zA-Z0-9_-]+))?\.html.gz$ "/index.php?xml_sitemap=params=$2;html=true;zip=true" last;

Come preparare il macerato di ortica

Foglia di ortica e macerato

Considerata spesso come pianta infestante l’ortica cresce allo stato brado in campagna, lungo i fossi, sui sentieri nei pressi di rotaie in disuso o vicino a reti metalliche.

 

Come abbiamo detto è una pianta infestante, ma di quelle buone, che vale la pena coltivare per le sue eccellenti qualità nutritive.

 

L’ortica, infatti, è una fonte naturale di potassio, fosforo, rame, ferro, calcio e zinco, perfetta da aggiungere al compost domestico, oppure ideale per essere utilizzata in cucina, ad esempio da aggiungere all’impasto della sfoglia, nelle frittate o nei risotti.

Foglia di ortica e macerato

In questo caso vi mostreremo come è semplice preparare il macerato d’ortica, un soluzione totalmente ecologica, che può essere utilizzato come nutriente e ricostituente per le piante, o ancora come utile repellente naturale contro afidi e acari.

 

Per preparare il macerato prendete un grande contenitore aperto di plastica o vetro, che possa contenere almeno 10 litri di acqua, meglio se piovana. Ai 10 litri d’acqua aggiungete 1 chilo di ortica fresca, tagliuzzata grossolanamente, o, se disponete solo di ortica secca, 500 grammi.

Fate riposare per circa tre giorni; al terzo giorno noterete che l’acqua è diventata di un colore bruno e che la schiuma prodotta i primi due giorni avrà cominciato a scomparire. Questo significa che il vostro macerato è pronto per essere filtrato.

 

stinging-nettle-503939

Aggiungete 1 litro di macerato per ogni 20 litri di acqua e spruzzatelo direttamente sulle parti delle piante colpite dai parassiti. Per rinforzare le radici e dare nutrimento al vostro giardino versatelo, invece, direttamente sul terreno oppure, molto diluito, sulle foglie.

 

Tag:, , , , , ,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function curl_init() in /var/www/greenrevolution/wp-content/themes/the-essence/inc/functions.php:313 Stack trace: #0 /var/www/greenrevolution/wp-content/themes/the-essence/template-parts/mobile-share.php(5): the_essence_get_social_count() #1 /var/www/greenrevolution/wp-includes/template.php(690): require('/var/www/greenr...') #2 /var/www/greenrevolution/wp-includes/template.php(647): load_template('/var/www/greenr...', false) #3 /var/www/greenrevolution/wp-includes/general-template.php(155): locate_template(Array, true, false) #4 /var/www/greenrevolution/wp-content/themes/the-essence/footer.php(19): get_template_part('template-parts/...') #5 /var/www/greenrevolution/wp-includes/template.php(688): require_once('/var/www/greenr...') #6 /var/www/greenrevolution/wp-includes/template.php(647): load_template('/var/www/greenr...', true) #7 /var/www/greenrevolution/wp-includes/general-template.php(76): locate_template(Array, true) #8 /var/www/greenrevolution/wp-content/themes/the-ess in /var/www/greenrevolution/wp-content/themes/the-essence/inc/functions.php on line 313