Pablo Mesa Capella – L’effimera arte della natura

Artista mesa Capella

Nato a Malaga, nel caldo sud della Spagna, l’artista Pablo Mesa Capella è uno dei giovani artisti contemporanei che con creatività indaga il rapporto fra memoria, uomo e natura, dando forma a opere uniche, e capaci di coinvolgere emotivamente chi le fruisce. Un coinvolgimento di stampo teatrale, frutto della formazione drammaturgica dell’artista formatosi in Regia scenica.

_GB11224

Innesti, la sua ultima opera esposta al Casale dei Cedrati di Villa Doria Pamphilj (una delle ville Romane più suggestive – nonché il più grande parco pubblico urbano – della Capitale), è una grande occasione per riflettere su tematiche legate alla natura, quali la capacità dei suoi elementi  di rievocare  scenari passati, con colori e profumi, e la contiminazione degli elementi.

L’opera è composta da arance sezionate e disposte in maniera armonica sul pavimento, fino al centro dello stesso nel quale campeggiano dei particolari innesti: due metà di due diversi agrumi legati fra loro con ago e filo; la buccia di un arancio e quella di un limone piantate con chiodi attorno alla polpa di un frutto; la scorza di un limone strappata via dall’agrume e ricongiunta solo in parte allo stesso. Sopra rami legati con corda grezza a frutti.

 _BEN4408

Non è la prima volta che l’artista andaluso si confronta con la natura e i suoi frutti. Nell’esposizione Aqua Botanica, allestita prima al Muga di Roma e attualmente all’Alianza Francesa di Malaga, Pablo Mesa Capella ha racchiuso decine di foglie, fiori, frutti e piante in sacchetti ripieni d’acqua, in grado di conservarne l’aspetto vivido, risaltato dal candore delle pareti bianche di una galleria d’arte o dall’essenzialità dei rami di un’installazione. Un invito a pensare alla memoria e a indagare il campo dell’effimero.

 

L’artista andaluso ci insegna come la natura e i suoi elementi possono aiutarci ad aprire la mente su aspetti sensibili della nostra vita.

Tag:, , ,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 shares